SOCIETÀ BIBLIOTECHE DIGITALI BIBLIOTECA ATTIVITÀ DI RICERCA ATTIVITÀ EDITORIALE LINK UTILI « Home «
 
Eventi Futuri
Eventi Passati
Iscriviti e sostieni
Biblioteche digitali
HOME Attività editoriale Listino
 

Listino

Centocinquant'anni di storia
C. Assereto
Dalla Questura all’Università: un percorso biografico nella Genova risorgimentale
Profilo biografico di Cornelio Desimoni: gli esordi come funzionario di Pubblica sicurezza, la partecipazione alla fondazione della Società Ligure di Storia Patria, la carriera all’interno dell’amministrazione degli archivi, le ricerche erudite e i molteplici interessi storiografici, la presenza in numerose e prestigiose istituzioni culturali, l’aggregazione all’Università di Genova
Parole chiave: biografia, Cornelio Desimoni, Storiografia, XIX secolo
From the Police to the University: a biographical journey through the Genoese risorgimento
A biographical Profile of Cornelio Desimoni: his beginnings as an officer of Public safety, his participation in the foundation of the Società Ligure di Storia Patria, his career in the administration of archives, his scholarly researches and the multiple historiographical interests, his presence in many prestigious cultural institutions, his aggregation at the University of Genoa
Keywords: biography, Cornelio Desimoni, historiography, XIX th Century

G.P. Romagnani
Società, Deputazione, Istituto: l’associazionismo culturale
L’articolo ricostruisce i modelli di riferimento italiani e internazionali della Società Storica Ligure e delinea il contesto storico e culturale in cui, a metà ottocento, matura una svolta storiografica capace di andare oltre la mera erudizione. Si evidenzia in particolare il difficile rapporto della storiografia genovese con la cultura subalpina
Parole chiave: associazionismo, Desimoni, Genova, Risorgimento, società storiche, Storiografia
Società, Deputazione, Istituto: the cultural sociability
The paper reconstructs the Italian and International reference models of the Società Ligure di Storia Patria, and delineates the historical and cultural context in which, at the mid-nineteenth century, spread up an historiographical turning point, eventually able to overtake the simple erudition. The difficult relation between the Genoise Historiography and the Subalpine culture is also highlighted
Keywords: Desimoni, Genova, historiography, Risorgimento, Sociability

S. Gardini
Cornelio Desimoni, gli Archivi e il suo archivio
Il saggio descrive, attraverso gli sviluppi della carriera nell’amministrazione archivistica italiana e l’analisi di quanto sopravvive del suo archivio personale, il ruolo giocato da Cornelio Desimoni nella storia dell’Archivio di Stato di Genova, dei suoi fondi archivisti e strumenti di ricerca, al fine di delinearne la cultura archivistica anche in relazione al suo contesto
Parole chiave: Archivi di Stato italiani, dottrina archivistica, Genova, XIX secolo
Cornelio Desimoni, the Archives and his Personal Archive
The paper describes, through the development of career in Italian archival administration and the analysis of what survives from his personal archive, the role played by Cornelio Desimoni in the history of the State Archives of Genoa, its fonds and research tools, in order to delineate the archival culture in relation to the his context
Keywords: 19th Century, archival science, Genoa, Italian State Archives

A. Petrucciani
Tracce e ipotesi per la biblioteca di Cornelio Desimoni
L’importante biblioteca personale riunita da Cornelio Desimoni nella sua lunga vita di studioso di larghi interessi venne divisa da lui stesso in tre blocchi, destinati alla Biblioteca civica di Gavi, suo paese natale, all’Archivio di Stato di Genova, che diresse per molti anni, e alla Società Ligure di Storia Patria. La ricostruzione completa dei tre fondi, soprattutto di quello di Gavi, presenta varie difficoltà ma permette di comprendere meglio il retroterra culturale e le modalità di lavoro dello storico ed evidenzia l’ampiezza e l’intensità delle sue relazioni con studiosi di tutto il mondo e di diversi ambiti disciplinari
Parole chiave: Biblioteca civica di Gavi, Biblioteche private, Cornelio Desimoni, Dediche librarie
Evidence and hypotheses for the library of Cornelio Desimoni
The important personal library gathered by Cornelio Desimoni in his long life as a scholar of wide interests was divided by himself into three blocks, for the Public Library of Gavi (his native town), the State Archives of Genoa, which he directed for many years, and the Società Ligure di Storia Patria. The complete reconstruction of the three collections, especially that of Gavi, presents several difficulties, but it provides insight into the cultural background and the method of work of the historian and highlights the breadth and intensity of its relations with scholars around the world and from different subject fields
Keywords: Book Dedications, Cornelio Desimoni, Gavi Public Library, Private Libraries

G. Felloni
Il riordinamento dell’archivio di San Giorgio
L’odierno archivio di Stato di Genova è stato istituito nel 1817 riunendo sotto un’unica amministrazione il precedente archivio governativo e quello notarile; dalle origini a pochi anni or sono ha avuto sede nell’ex palazzetto criminale della città. Nel 1856 ai due nuclei primitivi fu unito, dal solo punto di vista amministrativo, l’archivio della Banca di San Giorgio, che solo nel 1880 venne fisicamente trasferito dalla sede dell’ex banco in quella dell’archivio. La catalogazione delle carte di San Giorgio fu affidata a Desimoni ed alla sua morte (1899) il catalogo era abbozzato per l’80%, sotto forma di pandette numeriche di consistenza e con alcune incomprensibili esclusioni a beneficio di altri fondi d’archivio
Parole chiave: Archivio di Stato, Desimoni, ordinamento, San Giorgio
The cataloguing of the Archives of the bank of St. George
The today’s Archives of State of Genoa were established in1817 gathering together under a unique administration the previous governmental archives and the notarial archives; until a few years ago it has been located in the former criminal jail of the town. In 1856 the archives of the Bank of Saint were aggregated to the two preceding ones and in 1880 were physically shifted from the old seat of the bank into the State archives. The cataloguing of the Saint George archives was entrusted to Desimoni and up to his death (1899) a sketched catalogue was realized for the 80% of them, although with several inexcusable exclusions
Keywords: Archives, cataloguing, Desimoni, Saint George

P. Guglielmotti - G. Sergi
Gli studi medievistici di Cornelio Desimoni, un ‘pioniere’ della storia del territorio
L’articolo consiste in una rassegna critica dell’opera di Cornelio Desimoni, storico molto versatile, dedicata fra il 1859 e il 1896 al periodo medievale. Accanto a commenti puntuali e all’esegesi di singoli documenti, a recensioni di testi di vario argomento, alla compilazione dei ponderosi annali della propria cittadina natale (Gavi), Desimoni ha affrontato ripetutamente un tema importante di storia politico-territoriale, in cui hanno pesato le sue competenze nel campo del diritto, con risultati molto maturi per l’epoca: le marche e i loro sviluppi nell’Italia a partire dal secolo IX
Parole chiave: dinastie, Italia centro-settentrionale, marche, secoli IX-XIII, Storiografia, territorio
The medieval studies of Cornelio Desimoni: a pioneer of the territorial History
This article is a critical survey of the work that Cornelio Desimoni, a very versatile historian, dedicated to the middle ages during the period between 1859 and 1896. Apart from proffering precise comments, analyses of single documents, reviews of texts on various subjects and compiling the ponderous annals of his birth town (Gavi), Desimoni repeatedly tackled an important theme in political-territorial history: the marches and their development in Italy as from the 9th century. This latter accomplishment, which produced mature results for the time, was favoured by his competence in jurisprudence
Keywords: 9th-13th Century, dynasties, historiography, marches, north and central Italy, territory

V. Piergiovanni
L’avvocato Cornelio Desimoni: gli studi storico-istituzionali e le edizioni di fonti statutarie
Pur formatosi in una Facoltà giuridica come quella genovese, permeata di umori mazziniani e patriottici, Desimoni non sceglie la specializzazione di giurista ma opta per quella di storico, riuscendo a dare un fondamentale contributo all’edizione di fonti normative (Leges Genuenses, Statuto dei Padri del Comune) ed allo sviluppo della Società Ligure di Storia Patria
Parole chiave: Leges Genuenses, Società Ligure di Storia Patria, Statuto dei Padri del Comune, Università di Genova
Cornelio Desimoni advocat: the historical-institutional Studies and the editions of statutory Sources
Despite being formed in a Legal Faculty as the Genoese, imbued with mazzinian and patriotics moods, Desimoni does not choose the specialization of lawyer but opts instead for the historian path, managing to make fundamental contribution to the edition of the normative sources (Leges Genuenses, Statuto dei Padri del Comune) and the development of the Società Ligure di Storia Patria (Liguria Historical Society)
Keywords: Leges Genuenses, Liguria Historical Society., Padri del Comune Status, University of Genoa

M. Balard
Cornelio Desimoni: l’oriente latino e le colonie genovesi
Nella seconda metà dell’Ottocento, Cornelio Desimoni, archivista all’Archivio di Stato di Genova, ha scoperto e pubblicato molte fonti riguardanti l’Oriente genovese, tra le quali i conti dell’ambasciata al chan di Persia (1292), gli atti notarili di Laiazzo (1274) e di Beirut (1279), e soprattutto una parte degli atti rogati da Lamberto di Sambuceto a Famagosta (1300). In contatto con i maggiori studiosi europei del suo tempo, ha pubblicato diversi saggi sul quartiere genovese di Costantinopoli, sui viaggiatori in Oriente e sui trovatori alla corte di Bonifacio di Monferrato
Parole chiave: Atti di Famagosta, Beirut, Laiazzo, Oriente latino, quartiere genovese di Costantinopoli
Cornelio Desimoni’s Latin Orient and Genoese Colonies
In the second half of the XIXth century, Cornelio Desimoni, archivist in the State Archives of Genoa, has discovered and published many sources relating to the Genoese Levant, and among them the accounts of the embassy to the chan of Persia (1292), the notarial deeds of Laiazzo (1274) and of Beirut(1279), and above all a part of Lamberto di Sambuceto’s deeds from Famagusta (1300). In relation with the most famous European scholars of his time, he has published various studies about the Genoese quarter of Constantinople, about travellers in the Levant and about troubadours at Boniface of Monferrat’s court
Keywords: Beirut, Deeds of Famagosta, Genoese quarter in Constantinople, Laiazzo, Latin Orient.

M. Calleri
Le edizione documentarie di Cornelio Desimoni
Il contributo è incentrato sull’analisi delle edizioni documentarie di Cornelio Desimoni, in particolare su quei corpora più consistenti che consentono di cogliere e valutare meglio la sua sensibilità e acribia nel trattare questa tipologia di fonte, mettendone in evidenza analogie e peculiarità, luci e ombre in rapporto al panorama di fine Ottocento sull’ecdotica delle fonti medievali
Parole chiave: Cornelio Desimoni, diplomatica, ecdotica, edizioni documentarie, XIX secolo
The documentary Editions of Cornelio Desimoni
The paper focuses on the analysis of the documentary editions of Cornelio Desimoni, and particularly on those larger corpora, that allow us to better understand and evaluate his sensitivity and his scrupulous, dealing with this kind of source, highlighting similarities and peculiarities, lights and shadows related to the studies on textual criticism of Medieval sources as made in the late 19th Century
Keywords: 19th Century, Cornelio Desimoni, diplomatic, documentary editions, textual criticism

M. Baldassarri
Dalle fonti alle “lunghe e pazienti meditazioni”. Gli studi numismatici e sulla zecca genovese di Cornelio Desimoni
Il contributo intende mettere a fuoco la cifra della ricerca numismatica di Desimoni attraverso una rilettura degli scritti e delle sue schede di appunti. Il risultato è l’evidenza che in lui tali studi non furono una passione di tipo antiquario, ma furono legati a un profondo interesse storico. In questo, come nella fiducia nei dati delle fonti scritte, si trova riflessa parte della cultura positivista della storiografia italiana del periodo. Figlio del suo tempo fu pure il neo-municipalismo patriottico che emerge nei testi numismatici, incentrati sulle coniazioni della capitale ligure e dei Genovesi nel Mediterraneo, quali paradigmi di una storia monetaria europea
Parole chiave: fonti storiche, monetazione genovese, municipalismo e storia locale, numismatica, svalutazione monetaria
From the sources to the “long and patient meditations”. The numismatics studies and the researches on the genovese coinage of Cornelio Desimoni
The paper focuses on the research activity of Desimoni in the numismatic field through a re-reading of its publications and handwritten notes. It thus becomes clear that for him numismatics was not just an antiquarian passion, but it was tied to an historical interest. This fact, and the confidence in the data of written sources, reflects the positivist culture of Italian historiography of his times. Also typical of the periodo was the neo-patriotic Municipalism that emerges in his numismatic studies, focusing on the coinage of Genoa and of the Genoese in the Mediterranean, as paradigms of the European monetary history
Keywords: coinage devaluation, genovese coinage, historical sources, municipalism and local history, numismatics

C. Astengo
La storia della cartografia
Nel XIX secolo la storia della cartografia nasce come disciplina scientifica e in questo quadro Cornelio Desimoni occupa un posto di rilievo. Il contributo ne illustra l’operato attraverso le sue pubblicazioni in materia edite a partire dal 1865, concentrandosi non solo sugli interventi descrittivi e di catalogazione, ma anche sull'attenzione dell’autore all’identificazione toponomastica, in relazione alla storia delle scoperte geografiche, e all’utilizzo pratico degli strumenti cartografici medievali, in relazione alla storia della marineria
Parole chiave: carte nautiche, Cornelio Desimoni, medioevo, portolani, storia della cartogtrafia
The History of Cartography
In the XIXth century the history of cartography is born as scientific discipline and in this framework Cornelio Desimoni occupies a prominent place. The paper illustrates his work Through his publications from 1865, focusing not only on the descriptive cataloging, but also on the toponymic identification connected to the history of geographical discoveries, and on the practical use of Medieval cartographical tools in relation to the history of seafaring
Keywords: charts, Cornelio Desimoni, history of cartography, Middle Ages, pilot books

F. Surdich
Storia delle esplorazioni e studi colombiani
Nella prima parte di questo contributo, accanto all’analisi del viaggio nel vicino Oriente del castigliano Pero Tafur, l’attenzione si è rivolta alle ricerche sviluppate negli ultimi tré decenni dell’Ottocento da Cornelio Desimoni sui navigatori genovesi che contribuirono all’apertura delle rotte atlantiche, nonché su alcuni protagonisti, come Giovanni Caboto, Giovanni da Verrazzano e Amerigo Vespucci, della scoperta ed esplorazione del Nuovo Mondo. La seconda parte è stata dedicata invece agli studi sulle questioni colombiane (luogo di nascita, ambiente familiare, testamento dell’Ammiraglio, le fonti, ecc.)
Parole chiave: Cornelio Desimoni, Cristoforo Colombo, scoperte geografiche, viaggiatori italiani
History of exploration and Columbian studies
In the first part of this paper, attention is paid to the researches developed during the last three decades of the nineteenth century by Cornelio Desimoni on the Genoese sailors who contributed to the opening of the Atlantic routes, as well as on some principal figures (such as Giovanni Caboto, Giovanni da Verrazzano and Amerigo Vespucci) involved in the discovery and exploration of the New World. The second part is focused on the Columbus’s historical issues (place of birth, family environment, Admiral’s last will, sources, etc.)
Keywords: Christopher Columbus, Cornelio Desimoni, geographical discoveries, Italian travelers

M. Tarrini
La storia della musica ligure
Con la fondazione della Società Ligure di Storia Patria (1857) la Liguria ebbe – al pari di altre regioni italiane – la sua istituzione ufficiale preposta all’organizzazione delle ricerche e degli studi storici. In questo contesto si collocano le prime ricerche sulla storia della musica ligure intraprese da Cornelio Desimoni (1813-1899), che ne presentò i risultati sotto forma di ‘letture’ fatte nella sezione di Belle Arti della stessa Società nel 1865 e nel 1872. L’opera del Desimoni fu proseguita e approfondita da Pier Costantino Remondini (1829-1893) con le sue ‘tornate musicali’ del 1875-76 ossia conferenze-concerto organizzate nell’ambito della sezione di Archeologia. Queste iniziative pongono la Liguria ai primi posti nella storiografia musicale della seconda metà dell’Ottocento e i loro promotori meritano a buon diritto di figurare fra i pionieri della musicologia italiana. L’articolo comprende la trascrizione integrale del carteggio tra Desimoni e Remondini, 1872-1894
Parole chiave: Musicologia, Storia della musica, Storiografia musicale
The History of Ligurian Music
With the foundation of the Società Ligure di Storia Patria (1857), the region of Liguria – as in other Italian regions – established its official institution in order to organize research and historical studies. In this framework, the first research in Ligurian music history was undertaken by Cornelio Desimoni (1813-1899) who presented his results in a series of lectures in the Fine Arts Department of the same Society in 1865 and 1872. The work of Desimoni was continued and elaborated by Pier Costantino Remondini (1829-1893) in his ‘tornate musicali’, that is, concert-conferences, organized by the Archaelogical Department of the Society in 1875-76. These initiatives put the region of Liguria in the forefront in music historiography in the second half of the 19th century, and their promoters rightly deserve to be included amongst the pioneers of Italian musicology. The article includes the complete transcription of the private letters between Desimoni and Remondini from 1872 to 1894
Keywords: Music historiography, Music history, Musicology

 
Come raggiungerci »
Orari di apertura »
Palazzo Ducale
piazza Giacomo Matteotti, 5
16123 GENOVA
 
casella postale 1831
16100 GENOVA CENTRO
@: storiapatria.genova@libero.it
R: redazione.slsp@yahoo.it
T: +39 010 0010470
C.F. 00674220108
IBAN: IT33 C05034 01424 0000000 10831
C.C. Postale: 14744163
www.storiapatriagenova.it
Mappa del sito »
~ Società Ligure di Storia Patria ~
Informativa sull'uso dei cookie