SOCIETÀ BIBLIOTECHE DIGITALI BIBLIOTECA ATTIVITÀ DI RICERCA ATTIVITÀ EDITORIALE LINK UTILI « Home «
 
Eventi Futuri
Eventi Passati
Iscriviti e sostieni
Biblioteche digitali
HOME Attività editoriale Listino
 

Listino

Centocinquant'anni di storia
M. Marcenaro
Genova, due miniature del XIV secolo: una al Museo Nazionale del Bargello di Firenze e una alla British Library di Londra
Abbiamo una testimonianza dell’abbellimento della cattedrale di Genova in una miniatura conservata alla British Library di Londra e una raffigurazione di città conservata al Museo del Bargello di Firenze: queste due miniature del XIV secolo facevano parte del codice dei Cocarelli, famiglia genovese. Non c’è alcun dubbio per la raffigurante della facciata della Cattedrale, mentre esistono problemi per la seconda illustrazione che in passato è stata indicata come San Giovanni d’Acri: si esclude questa identificazione e si propende decisamente per Genova, portando elementi certi e alcune ipotesi.
Parole chiave: Acri, Fabbri, Genova
Genoa, two XIVth-Century Miniatures: one at the Bargello National Museum and another at the London British Library
A miniature available at the British Library in London and a second one that can be seen at the Bargello National Museum in Florence, with a portrait of the city, show the improvements brought to Genoa’s Cathedral. These two XIVth-century miniatures belonged to the manuscript of the Genoese Cocarelli family. There is no interpretative doubt concerning the miniature showing the front of the Cathedral, but problems remain with the second image that in the past was identified as a portrait of St. John d’Acre. But this attribution should be excluded and we should clearly identify the miniature as Genoa’s, according to some reliable facts and some clear hypotheses.
Keywords: Acri, Fabbri, Genova

A. Nicolini
I Savonesi e l’ascesa della Spagna alla fine del Medioevo. Uomini, merci e navi
Vengono esaminati i rapporti intrattenuti dai Savonesi (all’interno del sistema organizzativo stabilito dai Genovesi) con le diverse entità politiche medievali che componevano la Spagna attuale. L’evoluzione di queste entità si accompagnò con quella dei mercati e delle strategie commerciali, sino a sfociare, agli inizi del Cinquecento, in una vera migrazione di artigiani e mercanti savonesi attratti da nuove opportunità economiche.
Parole chiave: commercio medievale, Genova, Mediterraneo medievale, Savona, Spagna
The Savonese and the Rise of Spain in the Late Middle Ages. Men, Ships, and Commodities of Trade
This paper concerns the relationships entertained by Savonese (acting inside the Genoese organization) with the different political powers which formed present-day Spain. As these powers gradually changed, also markets and trade strategies did the same. Finally, at the opening of XVIth century, this resulted in a true migration of Savonese merchants and craftsmen, attracted by new and growing economic opportunities.
Keywords: Genoa, Medieval Mediterranean, Medieval trade, Savona, Spain

D. Ferraris
I rapporti della Compagnia di Gesù, « incarnazione della riforma », con il potere religioso e temporale a Genova
Il primo contatto di Genova con la Compagnia di Gesù risale al 1552 ma solo nel 1623 l’ordine di Sant’Ignazio riuscì ad individuare in via Balbi la sede definitiva per il Collegio. Questo lungo lasso di tempo trova spiegazione in un difficoltoso processo di insediamento che vide i Gesuiti scontrarsi non solo con gli altri ordini religiosi, ma anche con il clero e con il governo della Repubblica: oggetto di critiche furono non solo i metodi dell’ordine, ma anche la dottrina in materia di usura, la diretta dipendenza dal Papato e gli intensi legami con la nobiltà spagnola.
Parole chiave: aristocrazia genovese, Clero, Controriforma, Gesuiti, Predicatori, Santa Sede
The Relationship between the Jesuits and the temporal Power and the Church in Genoa
The first point of contact between Genoa and Jesuits was in 1552 even if only in 1623 the order of Saint Ignatius found a College in via Balbi. This period was characterised by a difficult relationship between the Jesuits, the other religious orders and the Republic of Genoa. The Order’s way of thinking, their point of view about usury, the relationship with the Pope and the Spanish aristocracy have been the main subjects of criticism.
Keywords: Clergy, Counter-Reformation, Genoese Aristocracy, Jesuits, Preachers, the Holy See

F. Franchini Guelfi - A. Marinelli
Il Santuario di Nostra Signora del Soccorso a Pietra Ligure. Arte e devozione mariana nel Ponente
L’analisi del Libro dei conti del santuario di Nostra Signora del Soccorso di Pietra Ligure ha permesso di studiare il patrimonio artistico della chiesa, fondata nel 1598 per la venerazione di un’immagine miracolosa della Vergine col Bambino. La pala d’altare del pittore Bernardo Castello (1614), l’altar maggiore in marmi policromi (1664-1668), le due porte marmoree scolpite da Daniello Solaro (1685-1689) e i due altari laterali eseguiti nel Settecento da Pietro e Carlo Antonio Ripa, sono documentati nel registro delle spese. Nel 1606 Giovanni Andrea II Doria iniziò la costruzione del convento attiguo alla chiesa, destinato ad ospitare i Francescani, che ancor oggi gestiscono il santuario.
Parole chiave: Bernardo Castello, Daniello Solaro, Giovanni Andrea II Doria, Pietra Ligure
The Sanctuary of Nostra Signora del Soccorso in Pietra Ligure. Art and marian Devotion in Ligurian Riviera di Ponente
The analysis of the Book of the accounts of the sanctuary of Nostra Signora del Soccorso in Pietra Ligure has allowed us to study the artistic heritage of the church, founded in 1598 for the veneration of a miraculous image of the Virgin and Child. The altarpiece of the painter Bernardo Castello (1614), the high altar in polychrome marble (1664-1668), the two marble doors carved by Daniello Solaro (1685-1689) and the two side altars made in the XVIIIth century by Peter and Charles Antonio Ripa, are documented in the account book. In 1606 Giovanni Andrea II Doria began the construction of the convent next to the church, to house the Franciscans, who still run the sanctuary.
Keywords: Bernardo Castello, Daniello Solaro, Giovanni Andrea II Doria, Pietra Ligure

 
Come raggiungerci »
Orari di apertura »
Palazzo Ducale
piazza Giacomo Matteotti, 5
16123 GENOVA
 
casella postale 1831
16100 GENOVA CENTRO
@: storiapatria.genova@libero.it
R: redazione.slsp@yahoo.it
T: +39 010 0010470
C.F. 00674220108
IBAN: IT33 C05034 01424 0000000 10831
C.C. Postale: 14744163
www.storiapatriagenova.it
Mappa del sito »
~ Società Ligure di Storia Patria ~
Informativa sull'uso dei cookie